bettyconcept

Chi Siamo

Capi reversibili dal concetto degli origami. L'imperfezione ci rende unici! "Fuori moda" non esiste. Non segue le tendenze. Non ha data di scadenza. Incontro tra fuori e dentro. 

_MG_8320-come-oggetto-avanzato-1.jpg

Bettyconcept unisce insieme bellezza e funzionalità. In un sistema moda così rapido e consumistico. Nasce come risposta all'esigenza di vedere materializzata la propria idea personale di moda. In un mix di colori e tessuti apparentemente distanti, non segue la logica convenzionale, ma piuttosto fa riferimento a equilibri emozionali. Così tessuti e colori si mescolano in una tavolozza seguendo l'istinto, attraverso uno studio calibrato di proporzioni e forme. Si danno così alle persone nuove possibilità, indicando nuove vie dove ognuno può vedere espresso il proprio io.

Ogni capo è tagliato e cucito singolarmente in Italia, è il fatto a mano che rende ogni creazione un pezzo unico. La maggior parte dei modelli sono disponibili in un'unica taglia ed sono stati progettati per adattarsi perfettamente a tutti. Non ha davanti o dietro, sotto o sopra ed è reversibile. Una giacca corta può essere un cappotto, un paio di pantaloni una maglia. Indossare un abito diventa un gioco, per essere diversi ogni giorno, ma sempre unici. Il nostro "fare" è un elogio alla diversità, all’unicità e alla personalità.

Il progetto nasce da un "concetto" di Thu Trinh Betty, classe 1983, figlia di emigrati vietnamiti in Italia. Incontra l'amore per il cucito a 6 anni, dopo aver ricevuto in regalo la sua prima macchina da cucire della madre Kim Hoa.
Da allora insieme realizzano capi che sono la loro finestra sul mondo: dove la dolcezza e la spiritualità dell’Oriente incontrano la forza dell’Occidente, convivendo in ogni loro singola creazione.

Lo stile di Bettyconcept è métissage puro, che riecheggia ed evoca la storia personale di Betty e della sua famiglia. D’umore raffinato, Betty è continuamente ispirata dal suo multiculturalismo che traduce nel suo stile inconfondibile”: non si tratta solo dell'unione tra tessuti apparentemente opposti, ma di un progetto che guarda sempre al futuro e alle possibili combinazioni storiche e culturali, per una creatività trasversale e innovativa che non pone limiti alle contaminazioni culturali, sociali e tessili. Tutto questo è sostenuto dalla necessità di progettare una nuova idea di multiculturalismo, di cui Betty è un esempio di vita reale. I suoi vestiti sono una personalissima interpretazione di stile senza tempo. La creazione è un’esperienza del tatto, dell'olfatto e del suono. Ogni senso è essenziale per la conversazione tra creatore e creazione.

_MG_5696-come-oggetto-avanzato-1.jpg

Bettyconcept ambisce a sensibilizzare verso un consumo consapevole di prodotti realizzati artigianalmente. Ogni cliente deve poter pensare che l’abito comprato non è solo il frutto di design moderno, ma è anche eseguito con tecniche di lavorazione millenarie, gesti antichi e tante mani al lavoro: ci sono ancora individui che racchiudono una sensibilità artistica e un patrimonio culturale da raccontare! Gli abiti raccontano queste storie e sono realizzati con la tradizione manuale e artigianale tramandata da queste generazioni. È indispensabile preservare, imparare e integrare ogni tipo di tecnica tradizionale senza limiti geografici.